Microcorso 4 – Legge di Ohm

La legge di Ohm lega le tre grandezza fondamentali di cui abbiamo parlato, tensione corrente e resistenza elettrica. La legge è molto semplice ma sarà continuamente utilizzata per la descrizione basilare dei circuiti:

rvi

e di conseguenza le relazioni V=R*I  ed  I =V/R

Dove R è la resistenza elettrica definita come il rapporto fra la tensione V e l’intensità di corrente I.

Quindi ad esempio se colleghiamo un generatore di tensione da 1 Volt su una resistenza da 1 ohm circolerà una corrente da 1 Ampere.

vediamo un esempio:

base

nello schema vediamo un generatore di tensione che fornisce 10 Volt in continua al resistore R da 1 Ohm. L’intensità di corrente I che circola nel circuito quindi vale per la legge di Ohm

I = V/R = 10 Volt/1 Ohm = 10 Ampere

la freccia indica il verso convenzionale della corrente, che va dal positivo al negativo del generatore.

Conoscendo quindi due dei parametri è sempre possibile determinare il terzo. Così, se per esempio conosciamo il valore di un resistore, supponiamo 1000 ohm, e sappiamo che ai capi del resistore abbiamo 5 Vdc, possiamo stabilire che il resistore è attraversato da una corrente pari a:

I = V/R = 5Vdc / 1000Ω = 0,005 A che possiamo esprimere come sottomultiplo in millesimi, 5 mA (milliampere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *